Perchè la rabbia è importante

Tra tutte le emozioni che l’essere umano può provare, la rabbia è forse quella che ha la reputazione peggiore, eppure provare rabbia è normale, anzi è addirittura salutare.

La rabbia non è negativa

Molto del disagio che proviamo nei confronti della rabbia è dato dal fatto che non sempre siamo in grado di gestirla, per questo viene vista come un’emozione “sbagliata”, qualcosa da eliminare o sopprimere.

Eppure la rabbia in sé non è negativa: è una risposta normale al senso di ingiustizia o a qualcosa di sbagliato. Diventa negativa solamente nel momento in cui, pericolosamente, la rivolgiamo verso qualcun altro.
Quando la rabbia non è validata, non scompare bensì si inasprisce, tanto che molto spesso la nostra rabbia altro non è che un campanello d’allarme nei confronti di qualcosa che deve essere cambiato.

Sentire la rabbia

Come per tutte le emozioni, anche per la rabbia vale il fatto che dobbiamo “imparare a sentirla”, dobbiamo darle lo spazio per muoversi, per attraversarla.

Questo non significa che dobbiamo riversare la nostra rabbia e le nostre frustrazioni su chiunque incontriamo, ma non significa neppure che dobbiamo totalmente sopprimerla, poiché anche questo ha un costo in termini di energia richiesta.

Ciò che possiamo imparare a fare è “sederci e stare con la nostra rabbia”, dandole il giusto valore.

Alcune preziose qualità della rabbia

La rabbia c’è per proteggerci
la rabbia è una delle nostre emozioni più primitive ed esiste per proteggerci. La rabbia può attivare la risposta corporea di attacco-fuga, aiutandoci nelle situazioni di pericolo. è un campanello d’allerta circa il fatto che qualcosa sta accadendo.

La rabbia ci insegna quali sono i nostri limiti, i nostri confini.
Quando qualcosa ci fa arrabbiare, dovremmo avere l’accortezza di guardarci dentro, per capire quale sia la causa sottostante. Siamo stati messi in pericolo? Qualcosa a cui teniamo è in pericolo? I nostri confini sono stati violati? La rabbia può essere considerata come un potente indicatore di dove si trovano i nostri confini, motivandoci a prenderci cura di noi stessi e delle persone a noi care con molta efficacia.

La rabbia è un indicatore
Ci indica che è stato fatto qualcosa di sbagliato nei nostri confronti o nei confronti di qualcosa / qualcuno a cui teniamo. Ci indica che è giunto il momento di apportare dei cambiamenti. Ovviamente non significa che dobbiamo agire in modo aggressivo ma costituisce uno stimolo alla nostra crescita personale.

La rabbia ci consente di soddisfare i nostri bisogni
La rabbia ci può allertare di fronte a delle ingiustizie e ci può attivare nel mettere il massimo impegno per ottenere ciò che riteniamo di meritarci. Può ispirarci a prendere il nostro giusto posto nel mondo

La rabbia può motivarci ad attuare cambiamenti positivi
Sebbene siano le emozioni più gioiose a guadarci verso la positività, la rabbia ha un suo preciso ruolo in quanto, cosa altrettanto importante, ci guida lontano dalla negatività. La rabbia ha il potere di allontanarci da persone, luoghi, situazioni o credenze negative e distruttive.

Gli esseri umani sono esseri emotivi, negarlo sarebbe come negare di essere umani! Invece di sopprimere la rabbia è opportuno cercare di avvicinarsi ad essa, ascoltare cosa ha da dirci e usarla per un cambiamento positivo!

Pensieri tra i sentieri